< Back

La confraternita dei Disciplini

Categoria

STORIA

Area

Valle e Lago

Durata

Livello

facile

Dal Medioevo in poi, la Confraternita dei Disciplini ha avuto un ruolo chiave nella storia locale. I membri erano molto potenti e provvedevano alla gestione di oratori, cappelle, altari e chiese, si occupavano dell’assistenza ai malati e della sepoltura dei defunti. Il tema della morte e del macabro è un chiaro indicatore della loro presenza. Il loro nome deriva dalla pratica della disciplina, la fustigazione rituale autoinflitta come pratica spirituale per avvicinarsi al mistero della Passione di Cristo anche attraverso il dolore fisico. Le testimonianze di questo fenomeno si trovano ancora oggi in diversi luoghi della Valle Camonica e del Lago d’Iseo, in particolare a Iseo, nell’Oratorio di San Silvestro, a Pisogne, in Santa Maria della Neve, a Montecchio di Darfo, nell’Oratorio dei Morti e a Bienno, nella chiesa di Santa Maria Annunciata.

📌 Ogni visita guidata è un’esperienza unica: costruiamola insieme su misura per le vostre esigenze e i vostri interessi, in base al tempo a disposizione, al numero di partecipanti, alla stagione e all’ispirazione!

Da vedere

  • gli occhi della Morte a Iseo

  • i doni per ingraziarsi la Morte a Bienno

  • la Morte incoronata a Pisogne

  • i Disciplini incappucciati di Montecchio

  • teschi, mummie, cartigli e moniti

Itinerari e attività

ISEO, ORATORIO DI SAN SILVESTRO

L’edificio fa parte di un piccolo complesso di origine medievale in cui si trova l’Oratorio, che fu sede della Disciplina della Santissima Croce. Durante i restauri del 1985 nel presbiterio, sotto strati di intonaco, sono emersi otto riquadri risalenti alla fine del XV secolo: una danza macabra con vescovi, frati, dame e mercanti che ballano con la Morte, ispirata a modelli francesi quattrocenteschi.


PISOGNE, SANTA MARIA DELLA NEVE

Il grande affresco esterno con il Trionfo della Morte ora è illeggibile ma è stato ricostruito grazie a disegni e foto del passato. Il potere della Confraternita dei Disciplini influenzava anche la vita civile della comunità di Pisogne, che si occupò della costruzione della chiesa e commissionò a Girolamo Romanino il ciclo di affreschi sulla Passione di Cristo, un piccolo capolavoro del Rinascimento italiano.


MONTECCHIO DI DARFO, ORATORIO DEI MORTI

Frazione storica di Darfo Boario Terme, accanto a Erbanno e a Gorzone, Montecchio è conosciuto per il ponte sull’Oglio e per l’Oratorio dei Disciplini, o chiesetta dei Morti. All’interno, affreschi dipinti da almeno tre autori diversi, tra il Quattrocento e il Cinquecento, con una Madonna dell’Umiltà circondata da una schiera di personaggi che unisce le diverse componenti della società camuna dell’epoca, compresi i Disciplini incappucciati.


BIENNO, SANTA MARIA ANNUNCIATA

La morte scaglia i suoi terribili dardi contro un chierico, un disciplino, un papa, una coppia di giovani e una coppia di adulti: l’affresco monocromo, di Giovan Pietro Da Cemmo o scuola, dipinto alla fine del XV secolo, si trova ai piedi dei riquadri che descrivono la Vita di San Francesco d’Assisi, accompagnati da insolite scritte in volgare.



ℹ️ INFORMAZIONI UTILI


Tutti i siti sono a ingresso libero

Itinerari nei dintorni

Breno

Bienno

Frescanti camuni

Boario

Annunciata

Esine


VEDI ANCHE


Ballando con la morte, la danza macabra di Iseo