Chi sono

DanielaRossiSaviore2020
DanielaRossiSaviore2020

guida turistica autorizzata Brescia Iseo Valle Camonica Garda

Daniela Rossi Saviore
Daniela Rossi Saviore

Guida turistica autorizzata Giornalista professionista

Daniela Rossi Saviore
Daniela Rossi Saviore

Guida turistica autorizzata Giornalista professionista

DanielaRossiSaviore2020
DanielaRossiSaviore2020

guida turistica autorizzata Brescia Iseo Valle Camonica Garda

1/4

Daniela Rossi Saviore
guida turistica autorizzata
giornalista freelance

+ 39 339 667 2031

TURISMO
COMUNICAZIONE
CURRICULUM

Leggo

 

Sono nata nella Valle dei Segni, dove le rocce parlano di gesti e di riti che si perdono nel tempo. I miei antenati hanno lasciato le tracce del loro passaggio su pagine di pietra, pareti affrescate, testi manoscritti e documenti; nelle pievi e negli altari intagliati dei borghi di montagna, dentro gli oggetti di uso quotidiano, testimonianze della loro esistenza. Mi piace leggere i significati nascosti dietro l'apparente e cogliere la musica di fondo che rende unico un contesto storico, ambientale, artistico e umano.

 

Scrivo

 

Ogni percorso che tracciamo sulla terra con i nostri passi dà vita a una linea immaginaria, che a sua volta costituisce un disegno complesso e in divenire, la scrittura del viaggio. Ci sono le destinazioni fisiche, i luoghi che visitiamo, e ci sono destinazioni dell'anima, quelle a cui possiamo tornare in ogni momento, senza limiti di spazio e di tempo. Scrivo perché per me è come respirare, una funzione vitale per fermare e organizzare le idee, capire il mondo e comunicare con gli altri in modo chiaro ed essenziale. Non sono scrittore né poeta, sono un artigiano della parola, una specie di fabbro che produce cose concrete e utili per la vita di tutti i giorni. 

 

Racconto storie

 

Accanto al fuoco, davanti a un quadro, dentro un castello o sotto un frassino, le storie affascinano e servono a dare un ordine al caos. Sono portatrici di senso, cibo di cui necessitiamo più di qualunque altra cosa perché gli esseri umani si nutrono di parole, di trame, di legami. Racconto storie, mi piace ascoltarle e credo che ogni atto comunicativo sia riconducibile alla narrazione, che si tratti di visite guidate o di servizi giornalistici. Attraverso le storie possiamo riconoscerci nei protagonisti e negli antagonisti, visitare labirinti magici, capire il mistero, incontrare gli unicorni e dare un nome a quello che sentiamo.