Silter, il formaggio DOP della Valcamonica



Un nome di origine celtica caratterizza uno dei formaggi più conosciuti e apprezzati della Valle Camonica e del Sebino bresciano: il Silter. Così si chiamano infatti da secoli i locali di pietra, freschi e protetti, dove il formaggio viene fatto stagionare.

Il Silter ha ottenuto la DOP (denominazione di origine protetta) nel 2015. Prodotto con il latte delle vacche di razza bruna alpina, è un formaggio a pasta dura cotta ed è semigrasso, stagionato per almeno 100 giorni, prodotto tutto l'anno, a partire da latte crudo. Le forme pesano tra i 10 e i 16 chili.

Si riconosce perché sullo scalzo ci sono le figure degli antichi camuni, così come sono stati incisi sulle rocce: semplici, lineari, con le mani verso l'alto nella posizione dell'orante, accanto a due stelle alpine. Una scena di aratura è impressa sul formaggio.

Il sapore del Silter stagionato rende unici risotti e primi piatti, grazie all'aroma delle erbe di montagna che lo rendono speciale. Si abbina bene al rosso Valcamonica IGT oppure al passito, se la stagionatura è importante.

ITINERARI E VISITE GUIDATE

Ponte di Legno e Case di Viso

Alta Valle Camonica, il confine del Nord


#cibo #formaggi #silter #ValleCamonica #video