© 2015 - 2020

Daniela Rossi Saviore

P.IVA 03 209 170 988

 

Tel. +39 339 667 2031

 

GUIDA TURISTICA AUTORIZZATA

GIORNALISTA PROFESSIONISTA

 

Visite guidate - Guided tours

Valcamonica | Lago d'Iseo

Franciacorta | Lago di Garda

Brescia e provincia

Leggo, scrivo, racconto storie: guida turistica autorizzata e giornalista professionista freelance - vivo in Valcamonica, la Valle dei Segni, primo sito UNESCO d'Italia - lavoro un po' ovunque in Lombardia, tra montagne, laghi, borghi, città e in tutto ciò che per me ha un senso

Qualified tour guide, freelance journalist, I live in Valcamonica, first UNESCO site of Italy (prehistoric rock art). I mostly work in Lombardy, land of mountains, lakes, astonishing hamlets and cities and wherever it makes sense to me.

Silter, il formaggio DOP della Valcamonica



Un nome di origine celtica caratterizza uno dei formaggi più conosciuti e apprezzati della Valle Camonica e del Sebino bresciano: il Silter. Così si chiamano infatti da secoli i locali di pietra, freschi e protetti, dove il formaggio viene fatto stagionare.

Il Silter ha ottenuto la DOP (denominazione di origine protetta) nel 2015. Prodotto con il latte delle vacche di razza bruna alpina, è un formaggio a pasta dura cotta ed è semigrasso, stagionato per almeno 100 giorni, prodotto tutto l'anno, a partire da latte crudo. Le forme pesano tra i 10 e i 16 chili.

Si riconosce perché sullo scalzo ci sono le figure degli antichi camuni, così come sono stati incisi sulle rocce: semplici, lineari, con le mani verso l'alto nella posizione dell'orante, accanto a due stelle alpine. Una scena di aratura è impressa sul formaggio.

Il sapore del Silter stagionato rende unici risotti e primi piatti, grazie all'aroma delle erbe di montagna che lo rendono speciale. Si abbina bene al rosso Valcamonica IGT oppure al passito, se la stagionatura è importante.

ITINERARI E VISITE GUIDATE

Ponte di Legno e Case di Viso

Alta Valle Camonica, il confine del Nord


#cibo #formaggi #silter #ValleCamonica #video

20 visualizzazioni