© 2015 - 2020

Daniela Rossi Saviore

P.IVA 03 209 170 988

 

Tel. +39 339 667 2031

 

GUIDA TURISTICA AUTORIZZATA

GIORNALISTA PROFESSIONISTA

 

Visite guidate - Guided tours

Valcamonica | Lago d'Iseo

Franciacorta | Lago di Garda

Brescia e provincia

Leggo, scrivo, racconto storie: guida turistica autorizzata e giornalista professionista freelance - vivo in Valcamonica, la Valle dei Segni, primo sito UNESCO d'Italia - lavoro un po' ovunque in Lombardia, tra montagne, laghi, borghi, città e in tutto ciò che per me ha un senso

Qualified tour guide, freelance journalist, I live in Valcamonica, first UNESCO site of Italy (prehistoric rock art). I mostly work in Lombardy, land of mountains, lakes, astonishing hamlets and cities and wherever it makes sense to me.

La fortezza di Palazzo Bazzini a Lovere



Risalendo la ripida via che costeggia la chiesa di Santa Maria in Valvendra, a Lovere, si incontra Palazzo Bazzini, una fortezza rinascimentale, imponente ed elegante, che ben rappresenta una parte importante della storia del borgo sebino. L'edificio all'interno si sviluppa in una pianta a forma di U, circondata da un portico a tre piani con archi a tutto sesto sostenuti da pilastri; sulle pareti, tracce di dipinti. Nel giardino vi è una piccola torre. All'interno, le sale affrescate dai Salvatori nel 1834 e un camino barocco.

Il casato da cui il nome deriva era uno dei più potenti di Lovere. La famiglia contribuì ai fondi per la costruzione della basilica, in cui furono sepolti molti dei suoi membri. L'edificazione del palazzo, nel 1616, è attribuita al condottiero Adorno Bazzini, che era al servizio della Serenissima e si distinse per i suoi legami politici con la corte dei Farnese a Parma. Antonio Bazzini, apprezzato violinista, fu direttore del Conservatorio di Milano. Nel 1938 morì l’ultimo discendente maschio, Odoardo, e Palazzo Bazzini fu acquistato dalla Parrocchia di Lovere; è tuttora sede della casa canonica.

ITINERARI COLLEGATI

Lovere, centro storico

#lagodiseo #lovere

216 visualizzazioni