© 2015 - 2020

Daniela Rossi Saviore

P.IVA 03 209 170 988

 

Tel. +39 339 667 2031

 

GUIDA TURISTICA AUTORIZZATA

GIORNALISTA PROFESSIONISTA

 

Visite guidate - Guided tours

Valcamonica | Lago d'Iseo

Franciacorta | Lago di Garda

Brescia e provincia

Leggo, scrivo, racconto storie: guida turistica autorizzata e giornalista professionista freelance - vivo in Valcamonica, la Valle dei Segni, primo sito UNESCO d'Italia - lavoro un po' ovunque in Lombardia, tra montagne, laghi, borghi, città e in tutto ciò che per me ha un senso

Qualified tour guide, freelance journalist, I live in Valcamonica, first UNESCO site of Italy (prehistoric rock art). I mostly work in Lombardy, land of mountains, lakes, astonishing hamlets and cities and wherever it makes sense to me.

Romanico camuno, visita guidata con Casa Panzerini

Così simili, eppure così diverse: la Pieve di San Siro a Cemmo e la chiesa del Monastero di San Salvatore a Capo di Ponte sono tra gli edifici più interessanti del Romanico lombardo. Poste una di fronte all’altra per sottolineare una dualità di intenti contrapposta e complementare, risalgono all’XI secolo, su edifici precedenti, in un’area ricca di testimonianze storiche e archeologiche.


Cemmo di Capo di Ponte, Pievae di San Siro - portale medievale (XI - XII secolo)

LA PIEVE DI SAN SIRO


Rifugio di nottole e banditi negli anni dell'abbandono, la Pieve è stata il fulcro della vita religiosa e civile della Media Valle Camonica per secoli. Tutto al suo interno è unico: la pianta irregolare su più livelli, la cripta non interrata ma sospesa nell’abisso sul fiume Oglio, gli affreschi della Madonna della Domenica e del Cristo nudo, il Polittico del Maestro Paroto. Notevole il portale esterno, interessante esempio di scultura romanica.


Capo di Ponte, monastero di San Salvatore - sito cluniacense (XI - XII secolo)

IL MONASTERO DI SAN SALVATORE


Situato in un parco sulla sponda sinistra dell’Oglio, circondato da un roseto e da un giardino dei semplici ricostruito secondo i criteri dei monaci, il complesso è uno dei migliori esempi del Romanico cluniacense, con elementi che richiamano lo stile francese. È di proprietà della Fondazione Camunitas. All’esterno, la lapide di un gladiatore, altari preistorici e di epoca romana. Un luogo intriso di storia e leggende.


Si sarebbe creduto che il mondo, gettando lungi da sé gli antichi vestimenti, s’ornasse di un candido manto di novelle chiese. RODOLFO IL GLABRO, Storie

È una frase scritta negli stessi anni in cui sorgono le due chiese romaniche di Cemmo e di Capo di Ponte, esempi mirabili di un fenomeno che stava interessando gran parte dell’Europa tra il XI e il XII secolo.


INFORMAZIONI VISITA GUIDATA


Casa Panzerini, in collaborazione con la Federazione guide turistiche Valle Camonica, propone un’uscita dedicata al Romanico in Valle Camonica. Visita alla Pieve di San Siro e al Monastero di San Salvatore, con un approfondimento sul rapporto del linguaggio architettonico locale con il Romanico lombardo e quello francese, e la presenza cluniacense in Valle Camonica.


Il ritrovo è per le ore 14:00 davanti alla pieve di San Siro a Cemmo, a seguire trasferimento con mezzi propri al Monastero di San Salvatore. Per informazioni 340.8533342, email casapanzerini@libero.it.


ITINERARI COLLEGATI

Il Romanico nel Basso Sebino bresciano


VEDI ANCHE

Il battesimo di Cristo nudo

Cinquanta sfumature di grigio

Il Monastero di San Salvatore, tra teologia e architettura

Il bestiario di San Siro a Cemmo

Madonna dei mestieri o Madonna della domenica?


TAG


#romanico #capodiponte #cemmo #vallecamonica #valcamonica #pievedisansiro #sansalvatore #monastero

9 visualizzazioni